Homeless World Cup 2018 – Città del Messico

Domenica 18 novembre, si è conclusa la sedicesima edizione della Homeless World Cup, la competizione mondiale di calcio riservata ogni anno ai senzatetto. Più di 450 uomini e donne di 42 nazioni hanno partecipato al torneo che si è giocato nella piazza della Costituzione, “el Zócalo”.

La nostra Nazionale è stata inserita nel Gruppo A con Austria, Hong Kong, Kirghizistan e i padroni di casa del Messico. Quest’anno, 7 giocatori hanno preso il volo per partecipare alla competizione:

  1. Nicola Brusa (Portiere)
  2. Eugenio Embranati
  3. Michael Scorletti
  4. Riccardo Lenzi
  5. Simone Schiavulli
  6. Alessio Nigro
  7. Cleber Resca

nazionale solidale in partenzaTutti i giocatori provengono dalla cooperativa di appartenenza L’Approdo, mentre Schiavulli proviene da Comunità Nuova, una Onlus che in collaborazione con l’associazione Io tifo positivo utilizza lo sport come strumento educativo, aggregativo e di crescita.

Il calcio ha il potere di trasformare le vite e può giocare un ruolo chiave nel porre fine al fenomeno dei senzatetto nelle comunità di tutto il mondo”

Con questo semplice ma potente messaggio, il presidente della Homeless World Cup Mel Young ha sancito l’inizio della competizione, che ha visto come partita inaugurale quella tra la nostra Nazionale e il Messico. I padroni di casa, vincitori nel 2015, 2016 e finalisti contro il Brasile l’anno scorso, hanno avuto la meglio vincendo 7-0. Dopo le sconfitte contro Kirghizistan e Austria (5-4 e 7-2) gli azzurri hanno chiuso il girone di qualificazione con un colpo di orgoglio, vincendo per 3-2 la partita con Hong Kong. I risultati ottenuti hanno portato l’Italia ad accedere al girone di qualificazione per il trofeo Marca Claro assieme a Svezia, Colombia e Slovenia.

Durante il torneo non sono mancati momenti extra-calcistici di svago come la visita alle piramidi Maya, uscite di gruppo e cene, attraverso i quali i membri del team hanno potuto rinforzare la coesione e lo spirito di gruppo.nazionale-solidale-alle-piramidi-mayaI ragazzi sono poi tornati in campo con serenità ed entusiamo e si sono qualificati come secondi nel girone di qualificazione al trofeo Marca Claro, dopo aver battuto rispettivamente Slovenia e Svezia (con risultati (con risultati di 6-2 e 5-4) e registrando una sola sconfitta con la Colombia (1-7).

Nella fase ad eliminazione la Svizzera ha sorpassato per 3-2 gli Azzurri. I nostri ragazzi hanno giocato successivamente contro la Croazia, altra squadra uscita sconfitta ai quarti di finale. L’emozionante vittoria per 7-6 ha portato la Nazionale Solidale a concorrere per il 5/6 posto contro l’Irlanda del Nord.

La partita si è conclusa 4-2 a favore degli irlandesi, in un clima di grande solidarietà e fair play tra i membri delle due squadre.

fine-partita-italia-irlanda